16
Jan
La banda PDF Stampa E-mail
Scritto da Cesare Bastianelli   

La "Banda": una storica associazione

La filarmonica "Giovanni Pacini" di Quiesa, dal nome del grande maestro e compositore vissuto a Viareggio nell'ottocento, è una delle associazioni più vecchie del nostro Comune. La sua nascita risale presumibilmente all'anno1893, quando un gruppo di volonterosi, assieme al parroco del tempo, don Girolamo Giannini fondarono una scuola di musica in paese. Il primo servizio ufficiale fu svolto per la festa del Corpus Domini nel 1897. Da un elenco presente in archivio, datato 1898, possiamo risalire ai nominativi di quei "pionieri", dei quali molti paesani avranno ancora vivo il ricordo:

banda 1898

Lovi Francesco, Gemignani Luigi, Franceschi Oreste, Casanova Felice, Ragghianti Goffredo, Franceschi Giuseppe, Bigongiari Luigi, Bianchini Enrico, Mei Lamberto, Lippi Natale, Del Fiorentino Felice, Lovi Sisto, Lipparelli Attilio, Gragnani Carlo, Poli Vittorio, Gemignani Lorenzo, Marraccini Giuseppe, Marraccini Paolo, Marraccini Adolfo, Bergamini Francesco, Bergamini Adolfo, Pellegrini Carlo, Puccetti Luigi, Franceschi Assuero, Marcucci Gian Battista, Cecchini Lorenzo, Volpe Fortunato, Volpe Adriano, Poli Nello, Lovi Orazio, Scatena Vincenzo, Gori Stefano, Pecchia Michele, Gragnani Michele, Tambellini Americo, Gori Onesto, Gabrielli Bartolo, Marcucci Cesare, Malfatti Giuseppe, Marraccini Stefano e il presidente Frati Narciso. La Banda eseguiva motivi religiosi accompagnando le processioni e concerti di musica classica che si svolgevano nella piazza del paese. Pensate che allora, appartenere al sodalizio, era un onore e un vanto, le prove erano numericamente sempre molto partecipate, raramente mancava qualcuno! La serietà e il rigore che disciplinavano il corpo musicale, a quei tempi, non era cosa trascurabile, possiamo dedurlo da un regolamento risalente ai primi anni del novecento, suddiviso in tre capitoli così distinti: 1° del Corpo Musicale; 2° delle prove e dei servizi; 3° del Maestro. Nel Capitolo Secondo art. 22 leggiamo: il musicante che non intervenisse alle prove senza giusta causa incorrerà nella multa di cent. 20; mancando ai servizi di cent. 50 per la prima volta, per la seconda verrà raddoppiata e continuando verrà sospeso un mese. Come tutte le associazioni, anche la nostra filarmonica ha subìto le conseguenze del tempo ed ha conosciuto momenti di crisi, specialmente dopo le due guerre mondiali, ma la passione e l'amore per la musica dei nostri predecessori hanno fatto sì che potesse resistere fino ai nostri giorni. I Presidenti nella storia della filarmonica sono stati: Raimondo Gragnani, Narciso Frati, Marlia Adolfo, Gragnani Michele dal 1941 al 1946, Lovi Cesare dal 1946 al 1949, Barili Italo dal 1949 al 1960, Nardelli Gualtiero dal 1961 al 1962, Barili Italo dal 1962 al 1966, Gemignani Giulio dal 1966 al 1974, Gori Paolo dal 1974 al 1975, Pellegrini Giulio dal 1975 al 1977, Frati Lorenzo dal 1978 al 1979, Ragghianti Livio dal1980 al 1997, Garelli Antonio dal 1998 al 2005, Bastianelli Cesare dal 2005 a tutt'ora. Alla direzione del corpo musicale si sono avvicendati diversi maestri. Il primo fu Luigi Pietrasanta, seguito da Manente, di cui conserviamo diverse marce che ancora vengono eseguite. Seguì poi il maestro Piccolo e dopo di lui Mei Lamberto, autodidatta di Quiesa, che trascrisse numerose partiture adattandole alle esigenze della nostra banda. Subentrò poi Pardini Giuseppe di Torre Del Lago, ricordato dai vecchi musicanti per la sua assiduità; pensate che veniva due volte per settimana dal suo paese, in barca attraverso il lago o in bicicletta, a Quiesa, per dirigere le prove! Per un breve periodo, fino allo scoppio della II° Guerra Mondiale, fu la volta del maestro Salani, sostituito poi dal Quiesarotto autodidatta Gemignani Lino che ricoprì la carica fino al 1982. Da tale anno la direzione passò a Sargentini Bruno, paesano diplomato in composizione e contrabbasso all'Istituto Musicale Boccherini di Lucca. Dal 1999 ad oggi questa carica viene ricoperta da Gemignani Michele, anche lui di Quiesa, con il quale è cominciato un processo di "modernizzazione". Da alcuni anni infatti, la filarmonica si è arricchita con un gruppo di majorettes e pon pon, inizialmente preparate da Giannecchini Sara e Dami Alessia sostituite poi dalle attuali istruttrici, Gori Martina e Laredina Laura e con una sezione di percussionisti e cembaliste, trasformandosi in una banda anche folcloristica che ha preso il nome di "Filarmonica Giovanni Pacini gruppo folcloristico la Sorgente" ed ha partecipato a numerose manifestazioni anche al di fuori del nostro Comune. L'associazione ha una scuola di musica, completamente gratuita, diretta dalla professoressa Barsotti Lucia e da Gori Paolo, che conta attualmente dodici allievi, dagli otto anni di età in poi, dove vengono impartite lezioni di solfeggio e tecnica strumentale. Il repertorio proposto nelle varie esibizioni e concerti, spazia dalla musica classica a quella pop, dalle colonne sonore di film ai brani religiosi, riscuotendo sempre un piacevole apprezzamento da parte del pubblico. Scopo dell'associazione, oltre all'insegnamento della disciplina musicale è quello di essere un punto di aggregazione, dove bambini e adulti possano condividere la loro passione per l'arte della musica, in un ambiente sano, sereno e familiare.

Concludo presentando i componenti dell'attuale Consiglio Direttivo: Bastianelli Cesare,(Presidente), Mariani Giuliano (Vice Presidente), Del Bianco Luca e Barsotti Lucia (Segretari/Archivisti), Palagi Guido (Responsabile divise), Gori Paolo (Tesoriere), Del Soldato Fabrizio e Angeli Giuseppe (Consiglieri), Gemignani Michele (maestro direttore) e ringraziando calorosamente tutti i soci abitanti di Quiesa, che ci sostengono moralmente e finanziariamente, permettendoci di continuare ad esistere e di partecipare attivamente, con la nostra attività ai momenti più importanti della vita sociale del nostro paese.

banda

Ultimo aggiornamento Mercoledì 18 Gennaio 2012 17:19